cause di perdita di udito

La perdita dell’udito è molto frequente: ci sono più di 100 diverse possibili cause di perdita dell’udito, tuttavia la maggior parte di questi può essere classificata sotto le seguenti categorie .

 (vedi : http://hearingloss-hearingaids.com/hearing-loss-causes/#sthash.8Jd5zsJO.dpuf)

Rumore: Esposizione improvvisa o prolungata a forti rumori. La perdita uditiva può avvenire gradualmente o improvvisamente a seconda dell’intensità del suono. L’esposizione a suoni superiori a 75 dB genera un rischio di sviluppare una perdita uditiva nel lungo termine, per suoni di 100 dB o più si può generare una perdita dell’udito immediata. La prevenzione consiglia di ridurre l’esposizione al rumore: evitare luoghi con elevati livelli sonori e a chi lavora in fabbriche molto rumorose vengono forniti dispositivi di protezione dell’udito.

Ostruzione dei canali uditivi: Oggetti intrappolati all’interno del canale uditivo possono influenzare la capacità uditiva. Le ostruzioni possono essere causate da fattori esterni come un giocattolo o da fattori naturali quali l’eccessivo accumulo di cerume. In ciascuno di questi casi, l’udito normale può essere ripristinato dal medico specialista mediante la rimozione dell’oggetto interferente.

Patologia: La perdita dell’udito può insorgere come un sintomo o ricaduta di una malattia. Per esempio bambini che soffrono di infezioni virali come il morbillo o la parotite inoltre la pressione sanguigna troppo alta o bassa genera un afflusso irregolare del sangue al sistema uditivo e può influire sul suo funzionamento. Esempi di malattie otolesive sono diabete, otosclerosi, ipertensione e cancro.

Invecchiamento: La perdita dell’udito legata all’età è comunemente definita presbiacusa ed è causata da cambiamenti strutturali del corpo o come risultato di fattori genetici oppure può essere anche il risultato di esposizione persistente a diversi fattori. Questo tipo di perdita dell’udito è particolarmente comune: si stima 1 su 3 oltre sessantacinque anni e 2 ogni 3 oltre i settantacinque.

Farmaci ototossici: Diversi farmaci hanno dimostrato di causare un certo grado di perdita dell’udito, come indiretto o diretto risultato del loro uso . Molti composti chimici sono noti per causare la perdita dell’udito come effetto collaterale. Ad esempio farmaci popolari come aspirine e antibiotici e farmaci per il cancro, la malaria o ipoglicemia o ancora farmaci che colpiscono l’equilibrio ormonale e la pressione arteriosa. (vedi : http://www.asha.org/public/hearing/Ototoxic-Medications/)

Ipoacusia improvvisa: Si presenta come una rapida perdita delle capacità uditive . Esso può verificarsi improvvisamente o nel giro di alcune ore. Può portare alla perdita permanente di udito (1 su 10 casi) o invertirsi dopo un breve periodo. Perdita dell’udito improvvisa può essere provocata da traumi cranici, da rumore estremamente intenso o da farmaci ototossici, ma in molti casi, la causa esatta non si è mai veramente scoperta.

E’ fondamentale, una volta che ci si accorge di una diminuzione delle capacità uditive, fare immediatamente una visita medica. Ci sono infatti diversi trattamenti possibili e la maggior parte delle cause di perdita dell’udito possono essere trattate o eliminate se sono scoperte in tempo. Tuttavia, perdite uditive neurosensoriali sono molto più difficili da correggere, ma in tali casi, i medici possono offrire le misure di sostegno alternative progettate per migliorare l’udito e prevenire il suo deterioramento .

(vedi: http://hearingloss-hearingaids.com/hearing-loss-causes/#sthash.8Jd5zsJO.dpuf)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...